Il vuoto. Quello che resta di noi

(4 recensioni dei clienti)
14,00  13,00 

Il vuoto. Quello che resta di noi è un romanzo breve che racconta la condizione dell’uomo nella sua esistenza. La storia prende avvio dalla decisione di una donna che sceglie di lasciare il protagonista, il quale, preso dall’angoscia, crede che la scrittura possa salvarlo…


Prodotto disponibile

 

SpedizioneSpedizione In Italia 48/72 ore

 

Articolo acquistabile con Bonus Cultura 18app e Carta del Docente

Categorie: ,
Autore: Christian Scarda
Marchio :

Il vuoto. Quello che resta di noi è un romanzo breve che racconta la condizione dell’uomo nella sua esistenza.

La storia prende avvio dalla decisione di una donna che sceglie di lasciare il protagonista, il quale, preso dall’angoscia, crede che la scrittura possa salvarlo ma, sconfortato dalla realizzazione che la scrittura non sorbisce alcun effetto positivo sul suo umore, decide di mettersi in strada in contatto solo con i suoi pensieri e gli altri.

Solo al termine del suo percorso scoprirà sé stesso e cosa può salvarlo dalla sua condizione.

4 recensioni per Il vuoto. Quello che resta di noi

  1. Marianna (proprietario verificato)

    Il romanzo é scritto alla perfezione secondo i miei gusti. Il passaggio dallo scritto al pensiero e la crescita graduale del personaggio sono ben descritto tanto da rendere piacevole e scorrevole la lettura ad un primo impatto difficoltosa (per alcuni). Il protagonista é umano, vero, é semplice empatizzare con lui e mettersi nei suoi panni. Numerose volte le riflessioni sostenute dalle pagine sono state fonte di pensiero, come lo é d’altronde l’obbiettivo dell’autore.
    Consiglio assolutamente questa lettura a chi non ha paura di confrontarsi con i propri pensieri e con chi non ha paura di un espressione cruda e diretta.
    Grazie.

  2. Fabio

    Secondo il mio punto di vista è un testo maturo quanto adolescenziale, nel senso che c’è una libera interpretazione da parte del lettore a seconda della propria età, trasmettendo il fine a cui lo scrittore aveva mirato con diverse sfaccettature dettate dalle esperienze di vita personali.

  3. Salvatore

    I riflessi nell’abisso delle sue emozioni si mescolano con il peso dei pensieri intricati, in cui il passato diventa l’ombra ineludibile del presente.

  4. Alessio

    Un mini romanzo di comoda fattura e d’una narrazione abbastanza scorrevole e con una propria “musicalità” rimica suddivisa nei periodi che ricalca un profondo senso di inquietudine giovanile, nel quale personalmente, mi ci sono rispecchiato tantissimo; una sensazione di vuoto esistenziale impregnata in ogni singola pagina, sfociando in una digressione filosofico/esistenziale rivolta all’essere umano medio, sui suoi vizi, sul suo potenziale inespresso e sprecato nella competizione tra simili, un discorso fatto nel tentativo di una catarsi pressoché vana per acquietare l’animo “spaccato” del protagonista, che infine viene risucchiato in un “vortice nullifico” che riduce il protagonista nell’essenza stessa del suo pensiero. Lo consiglio assolutamente.

Valutazione media

5.00

4 Recensione
5 ★
100%
4 ★
0%
3 ★
0%
2 ★
0%
1 ★
0%
Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *